Fiori belli, sani ed etici: il movimento Slow Flower

Da dove arrivano i fiori recisi? Di quello che succede dietro al mercato dei fiori, purtroppo si parla ancora poco. Con l’industria floreale globalizzata  emergere l’immagine di un business costruito sulla coltivazione di fiori a prezzi stracciati, su pratiche inquinanti e condizioni di lavoro ingiuste.

Nel 2014 è nato Slow flower, una filosofia che promuove la bellezza del fiore etico, sostenibile e a chilometro zero mettendo in evidenza i benefici dell’agricoltura floreale, locale e stagionale. Nasce originariamente in America per supportare e promuovere l’acquisto di fiori americani e locali. La filosofia che dietro al movimento è esattamente quella promossa da “Slow Food“, che mira a preservare i prodotti locali, etici e tradizionali.

Anche in Italia esiste una associazione No profit che si occupa di questo: Slow Flower Italy. All’interno del sito è disponibile l’elenco degli Slow Flower in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *